Claudio D'Angelo

"Ipotesi progettuale"
Exhibition dates: 5/03 - 30/04/2020

Extended till June 20th

Viewing Room

| Per una visualizzazione ottimale utilizzare il computer |

Per visualizzazione da Smartphone

scegliere "richiedi sito in modalità desktop"

______________________________

For best viewing use a computer |

If you are using a Smartphone

choose "view website in desktop mode"

Benvenuti nella Viewing Room di 10 A.M. ART.

La galleria presenta online la prima mostra dedicata al lavoro di Claudio D’Angelo (1938-2011), in collaborazione con l’Archivio dell’Artista, dal titolo "Ipotesi progettuale". 


Welcome to 10 A.M. ART’s Viewing Room.

The Gallery presents online "Ipotesi Progettuale", the first show devoted to the work of Claudio D’Angelo (1938-2011), in collaboration with the Artist’s Archive.

_______________________________________

Claudio D’Angelo
Toroidale 8, 1968
Acrilico su tela / acrylic on canvas 
140x140 cm

inquire 

Toroidale 2, 1968
Acrilico su tela / acrylic on canvas 
120x120 cm

inquire 

Claudio D’Angelo

TMS.U.2, 1968
Acrilico su tela / acrylic on canvas 
90x160 cm

inquire 

Ipotesi Progettuale,1971
Acrilico su tela / acrylic on canvas 
120x120 cm

inquire SOLD 

Claudio D’Angelo

Toroidale,1971
Acrilico su tela / acrylic on canvas 
140x140 cm

inquire 

Toroidale e Ipotesi Progettuale, details

“Credo che il quarto mondo sia quello degli individui senza volontà. L’élite è la coscienza dei robots. La para-scienza come la tecnologia hanno creato questo nuovo mondo. (Terricidio) Il fix tecnico è una soluzione pilatesca: è preferibile un “gedanken-experiment”, un’ipotesi progettuale. È quello che io faccio. Ho recuperato la regola perché credo che offra ancora una possibilità di salvezza e l’ho applicata ad un tipo di lavoro che si serve di un linguaggio paratecnologico soltanto per motivi di comunicabilità”

“I believe that the fourth world is that of individuals without will. The elite is the consciousness of robots. Such para- sciences as technology have created this new world. (Terricide.) a technical fix is a Pilate-like solution: a “gedanken-experiment”, a planning project, is preferable. This is what I do. I have recuperated this rule because I believe it still offers a possibility for salvation, and I have applied it to a kind of work that makes use of a para-technical language only for reasons of communicability.”

C. D'Angelo, 1971

Claudio D’Angelo

Progetto di spazio, 1973
Acrilico su tela / acrylic on canvas 
100x180 cm

inquire SOLD 

Progetto di spazio, detail

Claudio D’Angelo

Progetto di spazio, 1976
Acrilico su tela / acrylic on canvas 
88x264 cm

inquire 

“Il segno come spinta, pulsione primaria. Inizio di una realtà; determinazione di uno spazio profondo, intimo. La qualità primaria del segno è quello di determinare l’equilibrio di un organismo a esso omogeneo sottoposto a una tensione; un organismo in azione e non statico. La nascita e la conoscenza del segno hanno radici nel profondo; la sua caratteristica è quella di far emergere la complessità/semplicità di un ordine. Il segno come elemento generativo, produttivo. Nucleo, frazione identificabile di una struttura (frazione cellulare di un evento sonoro)”

“Marks as a push, as a primary impulse. The beginning of a certain situation; the determination of a deep, intimate space. The primary quality of a mark
is determining the balance of an organism homogenous with it that is under tension; an organism in action is not static. The birth and knowledge of a mark have deep roots; their characteristic is to make emerge the complexity/ simplicity of an order. The mark as a generative and productive element. The nucleus, the identifiable fraction of a structure (the cellular faction of a sound event).” 

C. D'Angelo, 1977

Claudio D’Angelo

Iter(azione), 1978
Acrilico su tela / acrylic on canvas 
68x68 cm

inquire 

Iter(azione), detail

Claudio D’Angelo
Analysis situs, 1976
Acrilico su tela / acrylic on canvas 
85x85 cm

inquire 

“Archetipo/Simbolo. Interazione. - traccio l’Archetipo/Simbolo - pulsano immagini dal subconscio - l’emozione azzera lo scenario mnemonico - Interiorizzo il metalinguaggio. Il noumeno si fa segno e si colloca in un suo possibile spazio. è già archetipo”

Claudio D’Angelo

Analysis situs 16-4, 1976
Acrilico su tela / acrylic on canvas 
87x87 cm

inquire 

“Archetype/Symbol. Interaction. – I trace out the Archetype/Symbol – images pulsate from the subconscious – feeling wipes out the mnemonic scenario – I interiorise meta-language. The noumenon becomes a mark and finds its possible space. It is already an archetype.”

C. D'Angelo, 1982

Alba del quarto giorno, 1990
Carta inteleta, acquarello e pastello / paper on canvas, watercolor and pastel
80x80 cm

inquire 

Bianco cromatico acuto, 1990
Carta inteleta, acquarello e pastello / paper on canvas, watercolor and pastel
80x80 cm

inquire 

Claudio D’Angelo

Mentale riposto, 1991
Acquarello e collage su stoffe / watercolor and collage on cloth
70x144 cm

inquire 

“Più in là, dall’orlo del tempo sulle pieghe di un telo guardo la storia del vuoto l’azzurro dal nulla più in là” 

“Further on, from the edge of time on the folds of a canvas I look at the history of the empty blue from nothing, further on.” 

C. D'Angelo, 1984

 Bianco cromatico acuto, detail

Claudio D’Angelo

Blues per qualcosa che mi induce, 2000
Carta intelata, acquarello, intervento su foto di R. Flammini / paper on canvas, watercolor, intervention on photo by R. Flammini
80x80 cm

inquire 

Mentre ascolto la mente, 2000
Carta intelata, acquarello, intervento su foto di R. Flammini / paper on canvas, watercolor, intervention on photo by R. Flammini
80x80 cm

inquire 

“La mia dipendenza dagli oggetti sensibili. La mia conoscenza degli oggetti sensibili. Le circostanze non dipendenti dalla mia attenzione agli oggetti sensibili. Implosioni persistenti - assenze cariche di energia, tendenze preesistenti - tensioni emozionali, perdita del vissuto - frammenti della memoria, tracce nella memoria - luoghi di meditazione, Anamnesis. Col dito, vorrei fare un buco nel cielo e scoprire ancora il magico dell’azzurro”

“My dependence on sensible objects. My knowledge of sensible objects. The circumstances do not depend on my attention to sensible objects. Persistent implosions – the absence of energy charges, pre-existing tendencies – emotional tensions, loss of experience – fragments of memory, traces within memory – places for meditation. Anamnesis. With my finger I would like to make a hole in the sky and once again discover the magic of blue.”

C. D'Angelo, 1986

Mentre ascolto la tua mente, detail

“Sulla rete un’ombra posata un vuoto libero su di me, una rete di stoffa una eco di volo dove inizia la luce i tuoi occhi negli occhi, una voce, due voci, l’ho in mente senza esserci non sarà più”

“A shadow set down on the netting an emptiness liberated on me, a netting of fabric an echo of a flight where the light begins your eyes in my eyes, a voice, two voices, I have this in mind without being there it will no longer be.”

C. D'Angelo, 1998

Claudio D’Angelo

Aquilone del mattino per Altair, 2006

Tecnica mista su tela / mixed media on canvas

70x50 cm

inquire 

Tutte le opere / All Artworks

(full screen view and download)

© 2020    10 A.M. ART - Amart Gallery S.r.l. 

                 Corso San Gottardo, 5

                 20136 Milano - Italy

                 VAT IT09284360964 - SDI USAL8PV

                 Tel/Fax: +39 0292889164

                  info@10amart.it

  • Facebook 10 A.M. ART
  • Instagram 10 A.M. ART
10 A.M. ART Issuu Page