Franco Grignani

OPERE DISPONIBILI / Works available

MOSTRE IN GALLERIA / Gallery Exhibitions:

BIOGRAFIA / Biography

 

Franco Grignani è nato nel 1908 a Pieve Porto Morone, in provincia di Pavia.

Sin dalla prima giovinezza, 18 - 20 anni, partecipa alle manifestazioni del Secondo Futurismo: numerose sono le sue presenze ai numeri unici redatti dall’associazione studenti dell’Università di Pavia “Il Torchio addominale”.

Nel 1933 Grignani è, con l’opera “Introspezione”, tra i 200 espositori nella “Grande Mostra Nazionale Futurista” di Roma, con artisti cooptati da Marinetti.

Nel 1934 partecipa, alla Galleria “Le Tre Arti” di Foro Bonaparte a Milano, alla mostra “Scelta Futuristi Venticinquenni” sottotitolata “Omaggio dei Futuristi Venticinquenni al Venticinquennio del Futurismo”. Di questo periodo della sua attività quasi tutti i dipinti sono andati perduti e dal 1935 abbandona ogni riferimento figurativo per dedicarsi , anche attraverso l’uso della macchina fotografica, alle sperimentazioni che essa gli consentiva: tutte ricerche che lo portano ad avvicinarsi alle tesi delle avanguardie astrattiste e costruttiviste.

Abbandonata la Facoltà di Matematica, scelta inizialmente, nel 1929 si trasferisce a Torino per iscriversi ad Architettura e, al termine degli studi, si trasferisce a Milano dedicandosi, come “laboratorio sperimentale”, alla progettazione di aree espositive e al graphic design, senza però trascurare la ricerca artistica, e scoprendo, in tutte queste attività, problematiche comuni alla comunicazione visiva.

Richiamato alle armi allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, gli viene affidato l’insegnamento, quale ufficiale, per un corso di avvistamento aereo e, quest’esperienza incanala la sua attività futura verso lo sperimentalismo visivo d’analisi.

Sposa, nel 1942, Jeanne Michot che lo affiancherà validamente per anni nella realizzazione di grandi campagne pubblicitarie: Pirelli, Montecatini, Zignago, Necchi e tanti altri.

Alla conclusione del conflitto, riprende la sua attività lavorativa nel graphic design, dedicando però tempo ed attenzione allo sperimentalismo artistico, indagando su aspetti tissurali, di subpercezione e flou, distorsione, moiré e induzione (1949 primi anni ’50). 

Franco Grignani ha sempre rifiutato i mezzi e gli indirizzi della pittura tradizionale e la sua opera si è svolta appartata, ma assolutamente rigorosa e coerente, analitica, significante e verificabile con le teorie della Gestaltpsychologie. La sua pittura è un immenso e variato ciclo di sperimentazione che va dalle tecniche ottiche alle matematiche spurie, senza però disgiungersi da una libertà costruttiva, sensibile e aperta a nuove intuizioni.

Ma i suoi progetti espositivi si scontrano con l’incomprensione degli operatori del settore che giudicano le sue opere una non-arte.

L’incontro con Lorenzelli gli darà la possibilità di mostrare l’esito di molte sue ricerche e di dar inizio ad una lunga collaborazione espositiva.

Le due personalità di Grignani corrono, però, parallele: sin dagli anni ’50 realizza la comunicazione per Alfieri & Lacroix, ed è art-director selezionatore e artefice degli annuari “Pubblicità in Italia” dagli inizi degli anni ’50 al 1985, crea copertine per Penguin Books. Ltd, ed è Art Director della comunicazione Dompè farmaceutici.

Sin dai primi anni ’50 è membro dell’AGI, Alliance Graphique Internationale, e dell’International Center of Typographic Art di New York, ICTA.

Nel 1957 cura la sezione grafica della Triennale di Milano.

Nel 1964, disegna il Marchio Pura Lana Vergine destinato a essere valutato, da sondaggi Internazionali, il marchio più significativo mai prodotto.

Nel 1965 è invitato, come relatore, al primo Congresso Mondiale sulla comunicazione umana, “Vision ’65” a Carbondale nell’Illinois, insieme a personalità quali Max Bill, l’architetto geodetico Buickminster-Fuller, il filosofo e sociologo Marshall MacLuhan e Roger Stevens, consigliere per le arti dell’allora Presidente Johnson.

Fa parte della giuria di Typomundus XX/2 per la selezione della grafica di Comunicazione del ‘900, è membro della giuria della Biennale de l’Affiche di Varsavia, nel 1970. Richiesto da molte Università anglosassoni, rifiuta sempre di spostarsi dall’Italia.

Nel 1967 è eletto Membro Onorario della STA, Society for Typographic Art di Chicago, e nel 1972 partecipa alla 36° Biennale di Venezia, nella sezione grafica sperimentale.

Franco Grignani, nonostante la sua ricerca appartata, è stato una delle personalità che più hanno influenzato le indagini e gli studi sulla percezione visiva e le correnti “Op” della grafica internazionale.

Nel 1975 il Comune di Milano organizza una sua antologica alla Rotonda della Besana con più di 150 opere e da quel momento in poi si dedica quasi esclusivamente all’attività artistica: il suo campo di sperimentazione spazia dalle permutazioni alle dissociazioni, alle periodiche, le psicoplastiche, le diagonali nascoste, le strutture simbiotiche e iperboliche. Si dedica ad impegnativi progetti espositivi nel 1977 in Venezuela; nel 1979 e per tutti gli anni ‘80 in Italia.

All’inizio degli anni ’90 inizia un rapporto con Arte Struktura studiando anche una serie di disegni per le edizioni d’arte della Galleria.

Nel 1980, la Nuova Accademia di Belle Arti, NABA, gli chiede di entrare a far parte dello staff docente. E’ l’inizio di una lunga esperienza di insegnamento, che si coniuga con una incessante attività di ricerca e con la realizzazione di opere dall’impianto matematico sempre più complesso.

Alla fine del 1998 una malattia degenerativa lo obbliga all’immobilità e il 20 febbraio 1999 si spegne a Milano, sua città elettiva. Tuttora, al NABA, un dipartimento è intitolato alla sua memoria.

 

Mostre personali / Solo Exhibitions:

 

1958
Franco Grignani, Crawford Gallery, Londra, UK
Esperimenti in Dissolvenza, Libreria Salto, Milano, IT

Franco Grignani, Biblioteca Comunale di Milano, Milano, IT

1960
Tensione Visuale, Galleria Salto, Milano, IT
Franco Grignani, Normandy House, Chicago, US

1965
Franco Grignani, Conservatorio Musicale Cherubini, Firenze, IT
Franco Grignani, Container Corporation of America Gallery, Chicago, US

Franco Grignani, Centro Proposte, Firenze, IT

1966
Franco Grignani, Galleria Il Cenobio, Milano, IT
Franco Grignani, Centro Proposte, Palazzo Capponi, Firenze, IT
Franco Grignani, 500 D Gallery, Chicago, US
Franco Grignani, Studio di informazione estetica, Torino, IT
Franco Grignani, Galleria L'Elefante, Venezia, IT
Franco Grignani, Galleria Flaviana, Locarno, CH

1967
Franco Grignani, Staatiche Verkkunstschule Kassel, Kassel, DE
Franco Grignani, Galleria Il Paladino, Palermo, IT
Franco Grignani, Mostra documentaria di 18 anni di ricerche al Grattacielo Pirelli, Milano, IT
Franco Grignani, Galleria Il Punto, Torino, IT

1968
Franco Grignani, Galleria Behr, Stoccarda, DE
La geometria trovata di Franco Grignani, Studio 2B, Bergamo, IT
Franco Grignani, Galleria L'Elefante, Venezia, IT

1969
Franco Grignani, Galleria San Fedele, Milano, IT
Franco Grignani, Galleria La Colonna, Como, IT
Franco Grignani, Galleria L'Arco, Macerata, IT

Le due reltà, Galleria Il Brandale, Savona, IT

Franco Grignani, Collegi d'Arquitectes de Catalunya i Balears, Barcellona, ES

1970
Franco Grignani, Galleria Lorenzelli, Bergamo, IT
Franco Grignani, Galleria Rizzoli, Roma, IT
Franco Grignani, Galleria L'Arco, Roma, IT
Franco Grignani, 500D Gallery, Chicago, US

1971
Franco Grignani, Galleria Peccolo, Livorno, IT

Franco Grignani, Galleria San Fedele, Milano, IT
Franco Grignani, Galleria Segnapassi, Pesaro, IT

Franco Grignani, Istituto di Cultura en Uruguay, Montevideo, UY

1972
Franco Grignani, sala personale alla 1°Rassegna Nazionale d'Arte Contemporanea di Saint Vincent, IT
Franco Grignani, Galleria Marini, Verona, IT

1973
Franco Grignani, Galleria Lorenzelli, Milano, IT
Franco Grignani, Galleria Trinità, Roma, IT

1974
Franco Grignani, Arte come sperimentazione e metodo, Galleria Marcon IV, Roma, IT
Franco Grignani, Galleria Andromeda, Bologna, IT
Franco Grignani, Galleria Lorenzelli, Bergamo, IT

1975
Una Metodologia della Visione, Rotonda della Besana, Milano, IT
Franco Grignani, Galleria Novelli, Verona, IT

1976
Franco Grignani, Galleria Lorenzelli, Milano, IT
Franco Grignani, Galleria Cesarea, Genova, IT
Franco Grignani, Galleria Marcon IV, Roma, IT
Franco Grignani, Galleria Ravagnan, Venezia, IT

1977
Franco Grignani, Studio d'Arte Il Moro, Firenze, IT
Franco Grignani, Museo di Bellas Artes, Caracas, VE

1979
Franco Grignani. Pitture, Sperimentali e Graphic Design, Sala Comunale delle Esposizioni, Reggio Emilia, IT
Franco Grignani, Galleria Il Cortile, Bologna, IT

1980
Ricerca come arte – Franco Grignani, pitture sperimentali, grafica, Rondottanta, Centro Culturale, Sesto San Giovanni, IT

1981
I Segni e la Struttura, Galleria Spazia, Bologna, IT
Le Strutture Iperboliche, Galleria Lorenzelli, Milano, IT

1983
Sperimentazione Fotografica negli anni '30 e '70, Galleria d'Arte Moderna, Bologna, IT
Photo Grafica di Franco Grignani, 50 anni di ricerca come arte. Creatività e metodologia, Palestra Comunale di Pieve Porto Morone, Pavia, IT

1984
Franco Grignani, Centro Verifica 8+1, Venezia-Mestre, IT
Comunicazione Sperimentale TYPE, Galleria Quanta, Milano, IT

1985
Franco Grignani, Maison Gerbollier, La Salle, Aosta, IT
Dal Moiré alle Strutture Iperboliche, Galleria Il Salotto, Como, IT

1986
Opere Storiche, Galleria Vismara, Milano, IT

Franco Grignani, Centro Culturale Immagini Koh-I-Noor, Milano, IT
 

1988
Strutture Simbiotiche, Galleria Lorenzelli Arte, Milano, IT
La Ricerca come Professione, la Grafica come Ricerca, Galleria Mara Coccia, Roma, IT

Franco Grignani, Galleria Arte Struktura, Milano, IT

1989
La Realtà Ambigua, Opere Documentarie dal 1928 al 1988, Galleria Arte Struktura, Milano, IT

1990
Franco Grignani, 30 Jahre Galerie, Loehr, Francoforte, DE

1991
Franco Grignani - Quasi una Ripetizione Differente, Galleria Arte Struktura, Milano, IT

1997
Franco Grignani - Il Segno nell'Occhio, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano, IT

2000
Foto documentate dal 1928 agli anni '70, Galleria Carla Sozzani, Milano, IT

2013
L'Arte del Progetto, MAC - Museo d'Arte Contemporanea, Lissone, IT

2014
Alterazioni Ottico-Mentali, 1929-1999, Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Milano, IT
Franco Grignani, Galleria Bergamo Arte, Bergamo, IT

 

2016

Franco Grignani. Il Rigore dell'Ambiguità, Galleria 10 A.M. ART, Milano, IT

 

2017

Franco Grignani, M&L Fine Art, Londra, UK

Franco Grignani. Art as Design 1950-1990, Estorick Collection of Modern Italian Art, Londra, UK

Franco Grignani. Gli anni di Alfieri & Lacroix, MAC - Museo d’Arte Contemporanea, Lissone, IT

2018

Franco Grignani: Subperception, Galleria 10 A.M. ART, Milano, IT

2019

Franco Grignani. Polisensorialità fra arte, grafica e fotografia, m.a.x. Museo, Chiasso, CH

Mostre collettive / Group Exhibitions:

1934
Futuristi Venticinquenni, Galleria delle tre Arti, Milano, IT

1951
Pavillon Marsan, Parigi, FR
I Grafici dell'AGI, Parigi, FR

1956
I Grafici dell’AGI, Londra, UK

1957
I Grafici dell’AGI, Losanna, CH

1959
University of California, Los Angeles, US

1961
I Grafici dell'AGI, Milano, IT

 

1962

Prima mostra nazionale di fotografia Leone d’oro, Sala Napoleonica S. Marco, Venezia, IT

1964
Documenta III, Sezione Grafica, Kassel, DE
Galleria Lorenzelli, Bergamo, IT
I Grafici dell'AGI, Amsterdam, NL
 

1965
The Visual Arts Gallery, New York, US
Eur-Asian Graphics Show, Honolulu University, Hawaii, US
Illinois Mitchell Gallery, University of Carbondale, US
I Grafici dell’AGI, Amburgo, DE


1966
Biennale Grafica di Varsavia, Varsavia, PL
Medaglia d'Oro al Premio Termoli, Termoli, IT
Premio Città di Gallarate, Gallarate, IT
Premio A.P. Michetti, Francavilla Mare, IT
University of Kentucky Art Gallery, US
Galleria Vismara, Milano, IT
Arte Programmata in Italia, Modena e Reggio Emilia, IT
I Grafici dell'AGI, Vienna, AT

Sezione Grafica Sperimentale, XXXIII Biennale di Venezia, Venezia, IT

 

1967
Premio Silvestro Lega, Modigliana, IT
Ipotesi linguistiche Intersoggettive, Museo sperimentale d'Arte Contemporanea, Torino, IT
Nuova Tendenza, Galleria il Cenobio, Milano, IT

Nuova Tendenza, Studio 2B, Bergamo, IT
I Grafici dell'AGI, New York, US
Arte Moderna in Italia, Palazzo Strozzi, Firenze, IT
Museo Internazionale d'Arte Contemporanea, Firenze, IT
Premio A.P. Michetti, Francavilla Mare, IT
58° Biennale Nazionale d'Arte, Verona, IT
Galleria del Centro, Vercelli, IT

La nuova tendenza e arte programmata in Italia, Modena, IT

Today's Italian Publicity and Graphic Design, Reed House, Londra, UK

1968
Biennale Grafica di Varsavia, Varsavia, PL
Arte visiva internazionale, Alassio, IT
Studio 2B, Bergamo, IT
Galleria Behr, 25 Dm, Stoccarda, DE
Grafica internazionale, Studio 2B, Bergamo, IT
Oltre l'Avanguardia, Novara, IT

1969
Dall'Astrattismo alle Nuove Strutture, Galleria Vismara, Milano, IT
Kadun Galleria, Helsinki, FI
Premio Sassoferrato, Ancona, IT
Le due Realtà, Castello di Lerici, La Spezia, IT
XX Rassegna d'Arte Contemporanea, Massafra, IT
Nuove Strutture Plastiche e Funzione Estetica, Studio 2B, Bergamo, IT
Design Ricerche Plastiche, Palazzo Reale, Milano, IT
Galerie Umeni, Karlovy Vary, CZ

1970
Le due Realtà, Galleria Arte Centro, Milano, IT
Biennale de l'Affiche, Varsavia, PL
Mostra Nazionale di Grafica, Castello di Poppi, Arezzo, IT
Linguaggio Continuo, Galleria Vismara, Milano, IT
Studio 44, Milano, IT

Exhibition design, Colegio Oficial de Arquitectos de Andalucia Occidental y Badajoz, Siviglia, ES

Design aus Italien, Landesgewerbeamt, Karlsruhe,DE

1971
Galleria Olivetti, Copenaghen, DK
Galleria Il Segnapassi, Pesaro, IT
Arte Concreta al Westfalischer Kunstverein, Munster e Deutscher Ring, Amburgo, DE

Nuove Presenze, Acquasanta Terme, IT
Galerie Interior, Francoforte, DE

Galleria Hispano Olivetti, Barcellona e Madrid, ES
Ausgewahte Graphic 71, Galerie Behr, Stoccarda, DE

1972
Sezione Grafica Sperimentale, XXXVI Biennale di Venezia, Venezia, IT
Biennale di Brno, Brno, CZ
IV Biennale di Arte Grafica Italiana Contemporanea, Faenza, IT

Poetiche d'Avanguardia Operanti a Milano, Galleria Pace, Milano e Torino, IT
Galleria Lorenzelli, Milano, IT
Biennale de l'Affiche, Varsavia, PL
Istituto Italiano di Cultura en Uruguay, Montevideo, UY

1973
IV Bienal Internacional del deporte en las Bellas Artes, Madrid, ES
Tecnicismo Contro l'Uomo, Arengario di Milano, IT
Operazioni sul Visivo, Studio 2, Sesto San Giovanni, IT
X Quadriennale Nazionale d'Arte, Roma, IT
Galleria Polymnia, Rapallo, IT

1974
107 Grafici dell'AGI presentati dalla Olivetti, Sala della Balla, Castello Sforzesco, Milano con un programma itinerante per Vienna, AT, Bruxelles, BE, Toronto, CA, Montreal, CA, Città del Messico, MX,  Buenos Aires, AR,  Montevideo,UY, Caracas, VE

Museo Progressivo d'Arte Contemporanea, Livorno, IT

1975
Operativo 3, Galleria Marcon IV, Roma, IT
Galleria Fumagalli, Bergamo, IT

1976
XXI Premio Termoli, Termoli, IT

27° Mostra d'Arte Contemporanea, Torre Pellice, IT

1977
Tra Pittura e Fotografia, X Rassegna d'Arte Contemporanea, Acireale, IT
Galleria Cesarea, Genova, IT

1978
Art Basel, Basilea, CH
Rencontres Internationales de la Photographie, Arles, FR
III Rassegna internazionale della Grafica Città di Lecce, Lecce, IT
Design per l'industria grafica, Istituto Italiano di Cultura, Melbourne, AU
Alfabeto, Istituto Italiano di Cultura, Tokyo, JP

1979
Mostra della grafica per la settimana dei Musei, Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma, IT

 

1985

Artisti oggi tra Scienza e Tecnologia, Palazzo Venezia, Roma, IT

 

1989

Arte costruita: incidenza italiana, Arte Struktura, Milano, IT

 

1993

Movimenti contemporanei: Colore-Forma-Spazio, Palazzo Chiericati, Pinacoteca – Museo Civico, Vicenza, IT

 

1996

L'Arte costruisce l'Europa: formato 20x20, Arte Struktura, Milano, IT

2003
Acquerelli Geometrici, Galleria Arte Struktura, Milano, IT

2005
Un Secolo d'Arte Italiana, Vaf-Stiftung, MART, Rovereto, IT
Gli anni '50, Palazzo Reale, Milano, IT
Formalismo, Realismo e Sperimentazione, Galleria Fotografia Italiana, Milano, IT

L'OEIL MOTEUR: Art optique et cinétique, 1950-1975, Musée d'Art moderne et contemporain, Strasburgo, FR

Bauhaus and Experimental Photography, Arte F, Zurigo, CH
 

2007
Op-Art, Schirn Kunsthalle, Francoforte, DE

Optic Nerve. Perceptual Art of the 1960s, Columbus Museum of Arts, Columbus, Ohio, US

 

2008

Viaggio in Italia - Arte italiana dal 1960 al 1990, Neue Galerie Graz am Landesmuseum Joanneum, Graz, AT

2010
Fotografia Astratta. Dalle Avanguardie al Digitale, Museo della fotografia contemporanea, Villa Ghirlanda, Cinisello Balsamo, IT

2011
Percorsi Riscoperti dell'Arte Italiana, Vaf-Stiftung, MART, Rovereto, IT
Arte in Italia dopo la fotografia, 1850-2000, Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma, IT

2012
Grafica Italiana, Triennale Design Museum 5, Milano, IT
Arte Programmata e Cinetica, Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma, IT

2013
Black & White, la Passione e la Ragione, Lorenzelli Arte, Milano, IT
Percezione e Illusione. Arte Programmata e Cinetica Italiana, Museo MACBA, Buenos Aires, AR

Percezione e Illusione. Arte Programmata e Cinetica Italiana, Museo MACLA, Buenos Aires, AR

2014
Munari Politecnico, Museo del Novecento, Milano, IT
Kinetic Art, Yamanashi Prefectural Museum of Art, Kofu, JP
Arte Cinetica e Programmata in Italia 1958-1968, Sampo Japan Museum of Art, Tokyo, JP
Kinetic Art, Fukuyama Museum of Art, Japan, JP
Global Exchange: Astrazione Geometrica dal 1950, MACRO, Museo d'Arte Contemporanea di Roma, IT

Occhio Mobile: Lenguajes del arte cinetico italiano anos 50-70, Corporacion Cultural Las Condes, Santiago del Cile, CL

Occhio Mobile: Lenguajes del arte cinetico italiano anos 50-70, Museo MAC, Lima, PE

 

2015

Occhio Mobile: Lenguajes del arte cinetico italiano anos 50-70, CAC, Centro de Arte Contemporàneo, Quito, EC

 

2016

Pokrenuto Oko, MUO, Museo d'Arte Contemporanea, Zagabria, HR

Olhar em Movimento, Istituto Tomie Othake, San Paolo, BR

Flashback Italian Photography 1960–2016, Palazzo Ducale, Genova, IT

Kunst in Europa 1945-1968, ZKM I Zentrum fur Kunst und Medientechnologie, Karlsruhe, DE

 

2017

Dalla caverna alla luna. Viaggio dentro la collezione del Centro Pecci, Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato, IT

La complessità del segno elementare, Torino Graphic Days Toolbox, Torino, IT

2018

IXION - La collezione, la sua evoluzione e la ricerca culturale al servizio della città, MAC - Museo D'Arte Contemporanea, Lissone, IT

100% Italia. 1915-2015 Cent'anni di capolavori, Museo Ettore Fico, Torino, IT

2019

Passione. 12 progetti per l'arte italiana, MART Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto (Trento), IT

Vertigo. Op Art and a History of Deception 1520-1970, Mumok Museo di Arte Moderna, Vienna, AT

Optical Icons Black & White, Panarte Gallery, Vienna, AT

Diálogos entre sentidos. Un viaje de la abstración perceptual entre América y Europa, Museo del Canal Interoceánico, Panamá, PA

Vertigo. Op Art und eine Geschichte des Schwindels 1520-1970, Kunstmuseum Stuttgart, Stoccarda, DE

OPERE IN COLLEZIONI PUBBLICHE / Works in public collections

Centre Pompidou, Parigi, FR

Museo del Novecento, Civici Musei di Milano, IT

Museo Umbro Apollonio, San Martino di Lupari, IT

VAF-Stiftung, Francoforte, DE

MART Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto (Trento), IT

Museo di Villa Croce, Genova, IT

Museo d'Arte della Svizzera italiana (MASILugano), Lugano, CH

MACBA Museo de Arte Contemporaneo, Buenos Aires, AR

MOMA, New York, US

MACC Museo de Arte Contemporáneo de Caracas, Caracas, VE

Stedelijk Museum, Amsterdam, NL

Museum of Modern Art, Varsavia, PL

Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma, IT

Museo Novecento, Firenze, IT

Victoria and Albert Museum, Londra, UK

Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato, IT

MAC Museo d’Arte Contemporanea, Lissone, IT

 

© 2019    10 A.M. ART - Amart Gallery S.r.l. 

                 Corso San Gottardo, 5

                 20136 Milano - Italy

                 VAT IT09284360964 - SDI USAL8PV

                 Tel/Fax: +39 0292889164

  • Facebook 10 A.M. ART
  • Instagram 10 A.M. ART
10 A.M. ART Issuu Page